He was an educator of poor children and an advocate of conscientious objection. Non valorizzare al meglio il fattore umano è spreco della  risorsa più importante. Il modello di sito è rilasciato sotto licenza Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.. CMS Drupal ver.7.43 del 24/02/2016 agg.24/03/2019 Durante gli anni a Calenzano collabora con Agostino Ammannati, insegnante di lettere in un liceo classico, e scrive "Esperienze pastorali": l'opera, che pure riceve l'imprimatur, viene ritirata a pochi mesi dalla pubblicazione. Sito Web istituzionale del Liceo Don Lorenzo Milani Campo di ricerca per le pagine del sito don Lorenzo Milani Liceo Acquaviva delle Fonti Via Roma, 193 tel. proviene da una famiglia di ebrei boemi. Tutto il problema si riduce qui, perché non si può dare che quel che si ha. Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca Repubblica Italiana – Regione Siciliana ISTITUTO COMPRENSIVO STATALE “DON LORENZO MILANI” Via Venezia, 283 – 93012 Gela (CL) Tel. Spero di ritrovarlo per leggerlo, perché anch’io sono professore come lei. Un modo semplice, concreto e genuino di ricordare il più grande padre della Pedagogia moderna e contemporanea. [1] Lettera a una professoressa – pag.97. Una frase della Bibbia per cogliere la sua esperienza di fede, potrebbe essere il versetto della II ai Corinzi dell’apostolo Paolo:…”da ricco che era si è fatto povero per voi, perché voi diventaste ricchi per mezzo della sua povertà. 080759347 - Email: bapm05000b@istruzione.it - Pec: bapm05000b@pec.istruzione.it Scrive in Esperienze pastorali::«È tanto difficile che uno cerchi Dio se non ha sete di conoscere. Pubblicità, Scrittrice, poetessa, giornalista e aforista italiana, Cantante, compositore e presentatore italiano, Giornalista, scrittore e politico italiano, Testimone dell'Olocoausto e scrittore italiano di origine ebraica, Insegnante e imprenditore tedesco naturalizzato statunitense, Animatore e pittore tedesco, autore di cortometraggi d'animazione astratta. 1. Nel novembre del 1943 entrò in Seminario Maggiore di Firenze. (L.P. pag.96), La cultura vera, quella che ancora non ha posseduta nessun uomo, è fatta di due cose: appartenere alla massa e possedere la parola.” (L. P. 105). Lorenzo Carlo Domenico Milani Comparetti was an Italian Roman Catholic priest. Nell'inverno del 1954 egli viene spedito in una località montana del Mugello, Barbiana, frazione piccola e piuttosto isolata situata nel Comune di Vicchio: il suo "esilio" in un luogo tanto sperduto è dovuto ai suoi continui screzi con la Curia fiorentina. Scrive: “Neanche un attimo della mia vita da che son cristiano (venti anni) l’ho perso a desiderare una famiglia mia con cui sfogare il dispiacere dell’apostolato, o del cozzare degli ideali contro il muro della realtà”.[2]. A San Donato fondò una scuola popolare serale per i giovani operai e contadini della sua parrocchia. Sito realizzato e distribuito da Porte Aperte sul Web, Comunità di pratica per l'accessibilità dei siti scolastici, nell'ambito del Progetto "Un CMS per la scuola" - USR Lombardia. 080759347 - Email: bapm05000b@istruzione.it - Pec: … La lettera fu incriminata e don Lorenzo rinviato a giudizio per apologia di reato. 4. Deformato dalla specializzazione, dai libri, dal contatto con gente tutta eguale. Durante la scrittura di "Lettera a una professoressa", Lorenzo Milani si ammala: nonostante ciò, egli decide di stare il più possibile vicino ai suoi ragazzi, anche per insegnare loro cosa sia la morte. Me ne importa, mi sta a cuore. Don Lorenzo Milani Comparetti è stato un presbitero ed educatore italiano.Lorenzo Milani nacque a Firenze il 27 maggio 1923 da una colta famiglia borghese. La molla che lo spinge è la fede. Nonostante ciò, egli il 13 luglio del 1947 viene ordinato sacerdote, sempre dal cardinale Elia Dalla Costa, nel duomo di Firenze. E se invece che Dio la chiama il prete (cioè l’uomo, il simpatico, il ping pong) allora la gente viene all’uomo e non a Dio”[4] . Fai strada ai poveri senza farti strada. Posso solo dir loro che essi dovranno tenere in tale onore le leggi degli uomini da osservarle quando sono giuste (cioè quando sono la forza del debole). Il suo nome è l'acronimo di Heuristic ALgorithm ("algoritmo euristico"), ma è anche curioso notare come le lettere H-A-L si ottengano dallo spostamento di una lettera (indietro, rispetto alla sequenza dell'alfabeto), delle lettere I-B-M, la più nota azienda produttrice di computer dell'epoca. E’ sicuro della sua consacrazione totale al Signore e del suo celibato. In seguito Don Milani viene spedito a San Donato di Calenzano, nei pressi di Firenze, come coadiutore: qui stringe amicizia con diversi sacerdoti (tra cui Renzo Rossi, Bruno Borghi e Danilo Cubattoli) e lavora per una scuola popolare di operai. Don Lorenzo sembra non conoscere crisi di vocazione. Lascia l’università, le cariche, i partiti. [2] Lettera a Michele del 15-12-63 in Lettere del priore di Barbiana. Sortirne da soli è l’avarizia[7]. • Don Lorenzo Milani pedofilo? Mettiti subito a insegnare. Bonanni. Certo è difficile trovare operazioni culturali così rigorose e incisive come quella di Barbiana che fa della lingua e del suo possesso l’elemento fondamentale dell’uguaglianza umana. John Bonham. Quando don Lorenzo Milani ci arriva, accompagnato dalla governante di San Donato Eda Pelagatti e dall’ anziana madre di lei Giulia, il 6 dicembre del 1954, a Barbiana si sale a piedi, per una mulattiera. [6] L’obbedienza non è più una virtù. Un anno più tardi, nel giugno del 1943, Lorenzo Milani decide di convertirsi, complice un colloquio con don Raffaele Bensi: il 12 di quel mese viene cresimato dal cardinale Elia Dalla Costa. Don Lorenzo è un convertito. Opera dapprima a S. Donato a Calenzano, ove realizza una scuola serale aperta a tutti i giovani di estrazione popolare e proletaria, senza discriminazioni politiche. Saranno simili a noi, potranno vibrare di tutto ciò che fa noi vibrare. la mia riconoscenza è tuttora quotidiana. Lorenzo la segue. di diffondere ad altre province la presente richiesta. Nel dicembre dello stesso anno il libro fu ritirato dal commercio per disposizione del Sant’Uffizio, perchè ritenuta “inopportuna” la lettura. Non ci sono messaggi o commenti per Don Milani. pag.38. Per la prima volta un messaggio radio a lunga distanza viene inviato dalla Torre Eiffel. ACCEDI / REGISTRATI. Sebbene il contesto sociale e culturale sia mutato la convinzione che ‘ciascuno è responsabile di tutto’ è tutt’altro che affermazione d’effetto ma livito di risveglio considerando la capillare pervasività dei linguaggi meditici rinforzati dalla facile piacevolezza di disporne; il che può demotivare i giovani dalla fatica di prendersi a cuore se stessi e gli altri.Anche per questo la lezione di don Lorenzo non è datata. Al processo, che si svolse a Roma, non poté essere presente a causa della sua grave malattia. Una breve notizia su Lorenzo Milani. - Sacerdote cattolico ( Firenze 1923 - ivi 1967 ). Ma nella Lettera ad una professoressa c’è anche una singolare efficacissima definizione della politica dai significati assolutamente post ideologici e laici: ho imparato che il problema degli altri è uguale al mio. Dopo cinquant’anni mi ha commosso che questo grande Papa Francesco si è recato a pregare alla sua tomba, Don Lorenzo lo meritava. e la pietà, la mansuetudine, i compromessi paterni, la tolleranza illimitata solo per chi è caduto e se ne rende conto e chiede perdono e  vuole riprovare da capo a porre la mira altissima… Ecco dunque l’unica cosa decente che ci resta da fare: stare in alto (cioè in grazia di Dio), mirare in alto (per noi e per gli altri) e sfottere crudelmente non chi è in basso ma chi mira basso… La gente viene a Dio solo se Dio ce la chiama. L’obbedienza di don Milani alla Chiesa, che l’ha fatto tanto soffrire, mi fa pensare a Socrate, che, pur potendo sottrarsi alla morte con la fuga, rimane al suo posto in obbedienza alle Leggi, anche a quelle che non condivideva perché ingiuste. Istituto comprensivo di Turbigo - Statuto. ICS Don Milani di Prato > Chi era Don Milani Chi era Don Milani Don Lorenzo Milani, sacerdote e maestro che, nel paese di Barbiana, nel Mugello, in provincia di Firenze, ha fondato dal nulla e nel nulla la sua scuola popolare per i ragazzi più poveri: giovani operai e contadini. Toccante e riparatrice la visita di Papa Francesco al ‘priore’ di Barbiana più che mai vivente. Martini commenta questo brano dicendo: «Don Milani scrive Parola con la P maiuscola e in corsi­vo. Istituto Comprensivo “ Don Lorenzo Milani” ... Oggetto: ricerca docenti scuola secondaria di primo grado classe di concorso A345 Inglese. Campo di ricerca per le pagine del sito don Lorenzo Milani Liceo Acquaviva delle Fonti Via Roma, 193 tel. Arrivò a Barbiana l’7 dicembre 1954. James Joyce Istruzione Religione Biografia, pensiero e libri di Don Milani, sacerdote, educatore e scrittore italiano attivo soprattutto nell'attività didattica rivolta ai bambini più poveri e autore di diversi libri di pedagogia Nel 1930 da Firenze si trasferì a Milano, dove Lorenzo fece gli studi fino alla maturità classica. Quasi subito si converte, e l’8 novembre del ‘43 va in seminario. Nel ringraziarvi per la vostra cortese attenzione, vi porgo i miei più cordiali saluti. La parola alla quale fa riferimento la Lettera ad una professoressa  è  prima di tutto quella che Dio stesso ha pronunciato nel cuore dell’uomo, di ogni uomo,  e che non può esser ridotta al silenzio. Documenti del processo di Don Milani": anche a causa di tale pubblicazione egli viene inserito tra i cosiddetti cattocomunisti, pur essendosi sempre schierato contro i totalitarismi e le dittature come il comunismo. Il card. Di colta famiglia israelitica, battezzato durante le persecuzioni razziali, nel 1943 entrò in seminario a Firenze. (2 Cor. Ma essa deve diventare partecipazione attiva alla vita di tutti: nella scuola, nella vita pubblica, nella politica, nel sindacato. altrettanto esplosivi, quando uscirono, i libri lettera alla professoressa e l’obbedienza non è più una virtù. E’ figlio di Albano Milani e di Alice Weiss, quest’ultima di origine israelita. Già oggi emerge il problema del divario digitale cioè la distinzione fra quella parte di mondo che conosce ed è in grado di utilizzare  gli strumenti della comunicazione ed elaborazione informatica e quella parte di umanità che alla rivoluzione digitale non è in grado di accedere. Lorenzo Carlo Domenico Milani Comparetti nasce il 27 maggio del 1923 a Firenze, figlio di Alice e Albano: il padre è un chimico proprietario di immobili a Montespertoli, mentre la madre, allieva di James Joyce. Sul piano divino ci vuole la grazia e sul piano umano ci vuole l'esempio. Quando don Lorenzo Milani ci arriva, accompagnato dalla governante di San Donato Eda Pelagatti e dall’anziana madre di lei Giulia, il 6 dicembre del 1954, a Barbiana si sale a piedi, per una mulattiera. Ma quando si ha, il dare viene da sé, senza neanche cercarlo, purché non si perda tempo. Su una parete della nostra scuola c'è scritto grande: I CARE. Utilizzando questo form, acconsenti al salvataggio ed alla gestione dei tuoi dati su questo sito web. Dopo pochi giorni cominciò a radunare i giovani della nuova parrocchia in canonica con una scuola popolare simile a quella di San Donato. In seguito la scuola di Barbiana (cioè il gruppo di studenti di Lorenzo) dà alla luce "Lettera a una professoressa", realizzata nel maggio del 1967: in essa gli alunni, con la collaborazione di Don Milani, mettono in evidenza le contraddizioni di un metodo didattico e di un sistema scolastico che costringono la maggior parte del Paese all'analfabetismo favorendo unicamente l'istruzione dei ragazzi che appartengono alle classi sociali più ricche. Don Lorenzo Milani (1923-1967), sacerdote ed educatore, è stato il fondatore e l'animatore della famosa scuola di Sant'Andrea di Barbiana, il primo tentativo di scuola a tempo pieno espressamente rivolto alle classi popolari. E’ questo mondo, questa cultura elitaria che lui lascia. Stasera ho provato a mettere un disco di Beethoven per vedere se posso ritornare al mio mondo e alla mia razza e sabato far dire a Rino: "Stasera il Priore non riceve perché sta ascoltando un disco". Per ogni DonMilani un sassolino perde la chiesa!,Ribilitare significa aver sbagliato, sbagliato significa essere fallibili.Io Sono ateo e nessuno meglio di chi vede dal di fuori la chiesa,vede meglio la chiesa da dentro.Vorrei i preti fossero tutti don Milani…Sarei meno scettico e forse più vicino!!!! Che sia ricco o povero importa meno. È il motto intraducibile dei giovani americani migliori. La molla che lo spinge è la fede. Don Milani di cosa parla Lettere a una professoressa, chi era Don Lorenzo Milani e il pensiero sulla scuola e sulla pedagogia del protagonista delle tracce seconda prova di Scienze Umane 50 anni fa l’inizio del processo a don Milani | Caritas Pisa, Spettabile Fondazione, nell’ ambito delle iniziative per la celebrazione del 50 anniversario della morte di Don Lorenzo Milani, vi chiedo cortesemente di proporre all’amministrazione del comune di Calenzano e/o di quello di riferimento della frazione di Barbiana la piantumazione di un’albero sempre verde (quercia) in un giardino pubblico o possibilmente nel cortile di una scuola in memoria dell’opera di Don Milani. Ma in don Milani c’è anche una forte dimensione etica: il Gesù di don Lorenzo è in opposizione radicale a tutti i falsi valori del mondo. La lingua solo e nient’altro. Scrive a don Ezio Palumbo: …pian piano andrai costruendo quell’immagine di prete più vera e degna di te… Chi è in basso deve vederti in alto…”Ponete in alto i vostri cuori e fate che sia come fiaccola che arda… Su questo punto non bisogna avere pietà, di nessuno. ... Istituto Comprensivo “don Lorenzo Milani” Via Monfalcone 416 - 19123 - La Spezia Tel. Buon Natale e felice anno nuovo a tutte le amiche e gli amici della Fondazione! [1]Sarebbe un errore pensare che la sua contestazione  alla Chiesa sia fatta in nome di una certa modernità. Don Lorenzo Milani, nome completo Lorenzo Carlo Domenico Milani Comparetti (Firenze, 27 maggio 1923 – Firenze, 26 giugno 1967), è stato un presbitero, scrittore, docente ed educatore cattolico italiano.. La sua figura di prete è legata all'esperienza didattica rivolta ai bambini poveri nella disagiata e isolata Scuola di Barbiana, nella canonica della Chiesa di Sant'Andrea. Il personaggio mi ha colpito tanto, dopo aver visto il film, ho continuato a pensarlo, ho letto la sua biografia, ho dedotto che è stato un uomo veramente umano, un autentico prete sul vero senso della parola, un altruista, un generoso che ha donato la sua breve vita agli altri. San Paolo 2007. Nel 1965 viene pubblicato da Libreria Editrice Fiorentina "L'obbedienza non è più una virtù. In questo periodo incontro don Raffaello Bensi, un autorevole sacerdote fiorentino che fu da allora fino alla morte il suo direttore spirituale. Inviò allora ai giudici un’autodifesa scritta. Non si tratta solo di denunciare la dispersione scolastica di cui è colpevole un processo educativo che prescinde da quelle che sono le condizioni di partenza degli alunni. Quando don Lorenzo scrive la lettera  ai giudici le contrapposizioni ideologiche nella società sono molto forti. Lorenzo Milani contrappone alla ricerca del benessere economico, della riuscita scolastica o professionale quello che per lui sarà il massimo delle aspirazioni: il piacere di sapere per non essere subalterni. Lyndon B. Johnson dichiara che gli Stati Uniti devono restare nel Vietnam del Sud fino a quando non finirà l'aggressione comunista. Il suo corpo viene tumulato nel cimitero che si trova vicino alla chiesa di Barbiana: egli viene seppellito con ai piedi gli scarponi da montagna e indosso l'abito talare. E appartenenza significa anche farsi carico di tutti. La scuola locale è, in effetti, un collettivo vero e proprio in cui tutti collaborano e lavorano insieme, 365 giorni all'anno, all'insegna della cooperazione. Nel corso di una vacanza a Gigliola, nell'estate del 1942, si dedica all'affresco di una cappella, e in questa occasione ritrova un antico messale, che inizia a leggere con grande interesse. 50 anni fa l’inizio del processo a don Milani | Caritas Pisa, Lettera a una Professoressa - lettera a una professoressa %, Continua il quotidiano impegno della Fondazione Don Lorenzo Milani – Barbiana. pag.14, Pingback: viaggio studio Barbiana | GRIIS - Integrazione Inclusione Scolastica, Pingback: Don Lorenzo Milani, il prete innovatore punto di riferimento per la scuola italiana - Libreriamo, Pingback: Don Lorenzo Milani, il prete innovatore punto di riferimento per la scuola italiana, Pingback: Che cos’è il MSAC | Azione Cattolica, Pingback: ”Vi spiegherò quanto mi stia a cuore il senso della legge e il rispetto per i tribunali degli uomini”. Liberandosi, con l'insegnamento, dalle colpe materialiste e atee dei signori, libera i poveri dall'analfabetismo. Avere il coraggio di dire ai giovani che essi sono tutti sovrani, per cui l'obbedienza non è ormai più una virtù, ma la più subdola delle tentazioni, che non credano di potersene far scudo né davanti agli uomini né davanti a Dio, che bisogna che si sentano ognuno l'unico responsabile di tutto. 1. Certe pagine hanno certamente valore autobiografico: “ Povero Pierino, mi fai quasi compassione. lorenzo milani ha influito particolarmente sul mio pensiero e sulla mia vita. Guido Crainz in Autobiografia di una repubblica scrive che la Lettera ad una professoressa è il più importante testo di culto della contestazione studentesca del 1968. “ La scuola è diversa dall’aula del tribunale. 90030240858 e-mail: clic83100x@istruzione.it – PEC: clic83100x@pec.istruzione.it Anniversario dell’arrivo a Barbiana di Don Lorenzo – 7 dicembre 1954, Dona il tuo 5X1000 alla Fondazione don Lorenzo Milani, La Fondazione: orecchie per ascoltare il gemito di chi soffre e bocca per parlare a difesa degli ultimi. A Barbiana è anche  esaltata  la conoscenza delle lingue straniere come estensione evidente della conoscenza della parola. : “…I nostri nomi – scrive P. Balducci sul suo diario al 26 giugno 1967, quello stesso della data di morte di don Milani – erano intrecciati nel­l’esecrazione o nel plauso, imputati ambedue per l’apologia dell’obiezione di coscienza. viaggio studio Barbiana | GRIIS - Integrazione Inclusione Scolastica, Don Lorenzo Milani, il prete innovatore punto di riferimento per la scuola italiana - Libreriamo, Don Lorenzo Milani, il prete innovatore punto di riferimento per la scuola italiana, ”Vi spiegherò quanto mi stia a cuore il senso della legge e il rispetto per i tribunali degli uomini”. Don Milani muore il 26 giugno del 1967 per le conseguenze di un linfogranuloma. Voglio specificare che...   Leggi di più, Biografieonline.it © 2003-2021 • La riproduzione dei testi è consentita citando la fonte secondo la Licenza Creative Commons Se esiste il paradiso, certamente questo sant’uomo occupa un posto importante e da lassù, prodigo com’è stato, continua a pregare per tutti noi. A Luisa “Vogliamo esserti vicini proprio nel tempo in cui si deve stare distanti. Quando invece vedranno che non sono giuste (cioè quando non sanzionano il sopruso del forte) essi dovranno battersi perché siano cambiate. Recentemente sono stato con la scuola in gita a Rovereto, patria di Antonio Rosmini, altra figura di riformatore che solo da pochi anni la Chiesa ha “riabilitato”, se così si può dire. Quel giorno piove a dirotto: non c’è acqua corrente, né gas, né luce. *. Qui si colloca la contestazione di don Lorenzo nei confronti di una pastorale che ha puntato sui mezzi, sulle tecniche col fine preciso di occupare un posto secondo i criteri del mondo. Nel maggio del 1958 dette alle stampe Esperienze pastorali iniziato otto anni prima a San Donato. Gli appunti dalle medie, alle superiori e l'università sul motore di ricerca appunti di Skuola.net. Mecc. Il pomeriggio faceva invece doposcuola a in canonica ai ragazzi della scuola elementare statale. proviene da una famiglia di ebrei boemi. Lorenzo Carlo Domenico Milani Comparetti nasce il 27 maggio del 1923 a Firenze, figlio di Alice e Albano: il padre è un chimico proprietario di immobili a Montespertoli, mentre la madre, allieva di James Joyce. Don Lorenzo Carlo Domenico Milani Comparetti è stato un presbitero, insegnante, scrittore ed educatore italiano. Gli atti coerenti sono i più vicini al suo cuore, ma un atto coerente isolato è la più grande incoerenza. Lorenzo Milani nacque a Firenze nel 1923, proveniente da una famiglia della borghesia intellettuale, ordinato prete nel 1947. E’ la lingua che fa eguali. Sortirne tutti insieme è politica. +39 0187 711258 / Fax. Il 15 febbraio 1966, il processo in prima istanza si concluse con l’assoluzione, ma su ricorso del pubblico ministero, la Corte d’Appello quando don Lorenzo era già morto modificava la sentenza di primo grado e condannava lo scritto. Ebook pieno. [da una lettera del 14 luglio 1952, in Lettere alla mamma], Stasera ho provato a mettere un disco di Beethoven per vedere se posso ritornare al mio mondo e alla mia razza e sabato far dire a Rino: "Stasera il Priore non riceve perché sta ascoltando un disco". Don Lorenzo nasce a Firenze il 27 maggio 1923 in una colta famiglia borghese. Ho imparato che il problema degli altri è uguale al mio. Si approfittava di ogni occasione per confrontarsi con persone di madrelingua ed era cercata in ogni modo l’opportunità di andare all’estero non solo per imparare le lingue ma per conoscere ed avvicinare una cultura diversa. – Mondadori 1970-, [3] Esperienze pastorali, Firenze 1958, pag.237, [4] Lettera a don E. Palombo. Don Lorenzo moriva a Firenze il 26 giugno 1967 a 44 anni. Nel febbraio del 1965 scrisse una lettera aperta ad un gruppo di cappellani militari toscani, che in un loro comunicato avevano definito l’obiezione di coscienza “estranea al Comandamento cristiano dell’amore e espressione di viltà”. "Lettera a una professoressa" verrà pubblicata solo dopo la morte di Don Milani, e anticiperà il movimento studentesco del Sessantotto. Nell’ottobre del 1942, causa la guerra, la famiglia Milani ritornò a Firenze. E anche a Barbiana la scuola aveva alla fine questo scopo: rendere possibile l’ascolto della Parola. ... in oggetto per la copertura di una supplenza breve dal 04/04/2016 al 17/04/2016 per ore settimanali 18, lo scrivente chiede alla S.V. 3-  Possedere la parola. Aggiunto al tuo ebook. Mia madre, professoressa di lettere prima alle medie e poi alle superiori, cattolica aperta, aveva comprato “Lettera a una professoressa” di don Milani, ma io purtroppo non l’ho mai letta e non so dove il libro sia andato a finire. E poi precisa che quando si hanno idee chiare, «di dignità è rivestita persino la parola che spiega un po’ di aritmetica». Don Lorenzo è un convertito. Leggi gli appunti su don-lorenzo-milani qui. 8,9)  Don Lorenzo era cresciuto in una famiglia che rappresentava la cultura di Firenze al più alto livello. Quando con la scuola avremo risvegliato nei nostri giovani operai e contadini quella sete sopra ogni altra sete e passione umana, per portarli poi a porsi il problema religioso sarà un giochetto. ancora oggi mostra la sua attualità. Esce "Led Zeppelin", primo omonimo album della band inglese composta da Robert Plant, Jimmy Page, John Paul Jones e Ritornato a Milano, si appassiona alla liturgia. Don Milani nelle opere letterarie Libri in lingua inglese Film e DVD di Don Milani, Auguri di cuore al miglior chitarrista di sempre   Leggi di più, Salve Andrea, Ma ha mai pensato che se esistono "i Renzi" la colpa è degli stessi politici? Non conoscevo la storia di Don Lorenzo Milani, per caso ho visto il film che lo riguarda, personificato da un grande attore italiano che stimo molto. E' il rampollo di una famiglia ebrea molto ricca e di straordinaria cultura. Vi viene spesso richiamato il ruolo del  sindacato, dei partiti, c’è anche nella lettera ai cappellani militari l’indicazione esplicita dei due tentativi considerati i più nobili per ricercare la libertà e la giustizia nel mondo, cioè il sistema democratico e il sistema socialista. Per questo il richiamo al riscatto degli ultimi come diritto affermato dalla Costituzione a  tutela e promozione di una dignità umana altrimenti negata,  è divenuto, con il processo di globalizzazione e la competizione fra territori, un elemento essenziale per un paese che se non riesce a valorizzare al massimo il proprio fattore umano incorre nello spreco della risorsa più preziosa e  rischia di farne pagare il prezzo alle generazioni successive. Ci impegniamo costantemente per la precisione e la correttezza delle informazioni.