Le domande riportate non seguono nessun ordine particolare, potrai quindi consultare l’intera lista concentrandoti sugli argomenti trattati a te piu consoni. Questo sito usa cookie. Quindi ecco alcune idee che puoi sviluppare: E un bonus: le domande che non devi mai chiedere. Conservo di quell esperienza un emozionante ricordo che mi ha insegnato a mantenere una mentalita proattiva anche nei confronti dei miei prossimi lavori. Al di fuori del lavoro mi piace correre, quindi il successo è correre una mezza maratona in tempo record.”. Se disabiliti questo cookie, non saremo in grado di salvare le tue preferenze. Prima di pensare alle domande e risposte, ci sono delle linee guida generali nella preparazione di un colloquio di lavoro in inglese. Abbiamo immaginato un esempio pratico e concreto di risposta: lo troverai sotto ogni singolo punto. 86. Il datore vuole sapere se i tuoi obiettivi sono in linea con quelli dell’azienda. Questa attitudine non solo consente di risparmiare tempo e fatica, ma dona anche un senso di realizzazione e di proprieta del proprio lavoro. Significa che il tuo datore sta seriamente pensando di assumerti. “Sono molto organizzato, per questo riesco a coordinarmi bene con altre persone e noto tutti gli errori in poco tempo.”. 40 – Cos’era l’aspetto più gratificante (e degradante) del tuo precedente lavoro? Sii specifico ed evidenzia che sei stato tu a risolverlo. Dal 2005, il team di coach professionali, di redattori certificati di CV e di esperti di LiveCareer sviluppa strumenti professionali che hanno aiutato oltre 10 milioni di utenti a creare curriculum più efficaci, a scrivere lettere di presentazione più persuasive e a sviluppare migliori competenze per i colloqui. Ha più senso parlare di cosa cerchi in un lavoro e delle tue esperienze positive. “Sono un laureato con 109 in economia alla Bocconi, ho studiato per 6 mesi a Londra e con 12 mesi di esperienza in uno studio di commercialisti a Milano.”, 5 – Descrivi il tuo capo migliore e peggiore. 10 – Dammi un esempio di lavoro di squadra. Fai il possibile per sapere tutto. Questa è una domanda bonus, facile da rispondere perché ti viene chiesto di parlare di quello che vuoi e devi parlare: in che modo puoi tornare utile alla compagnia per la quale vuoi lavorare. Parlami della tua esperienza di successo durante un discorso, Esempio di risposta eccellente:Sono maturato fino a diventare un presentatore fiducioso. Così non ho lasciato fuori nessuno. Ricorda di rinforzare ogni esperienza con dettagli di come sei stato utile al precedente datore. Questa non è facile da rispondere: devi assicurarti che l’aspetto degradante non sia niente che andrai a svolgere nel nuovo lavoro. 🙂. “Esprimerei la mia opinione se pensassi che potrei portare un vantaggio all’azienda e cercherei di convincere il mio capo delle mie ragioni, ma sempre con discrezione e tranquillità.”. Usa questa risposta: “Ho imparato qualcosa da ognuno dei miei datori. 22 – Vuoi sapere qualcos’altro sul lavoro e la compagnia? “Penso che il modo migliore di risolvere i problemi sia quello di affrontarli subito senza procrastinare. 37 – Qual è la tua più grande debolezza? Se sai in che ambiente di lavoro andrai a lavorare, descrivi esattamente quello: qui una bella fase di ricerca non te la toglie nessuno. Così come nel CV ricorda che devi parlare del tuo datore e di che vantaggi può avere dall’assumerti, non di te. Il colloquio è spesso il primo incontro che hai con i vertici aziendali: se vuoi avanzare nella selezione, è importante presentarti al meglio e colpire subito il tuo interlocutore. 2 – Sei troppo qualificato per questo lavoro? Prepararsi ad affrontare un colloquio di lavoro può trasformarsi in una vera e propria esperienza, lunga e ricca di imprevisti. Già che me lo chiede, qual è l’ambiente in questa azienda?”. Meglio arrivare pronti, decisi e molto ferrati sul tema del colloquio in inglese domande e risposte. “Vorrei chiederle signor Mini, qual è il percorso tipico per una persona nella mia posizione in questa azienda?”. 29 – In che modo puoi contribuire nella compagnia? 3 – Descrivi un problema sul lavoro che hai affrontato e superato in passato. Altrimenti dì che sei capace in tutti e due: se parli sono del lavoro di squadra, potresti essere scartato perché non sei in grado di gestirti autonomamente. È saltato fuori che è stato un errore di comprensione da parte sua, e mi sono riconciliato sia con lui che con il nostro supervisore.”. Per non essere artificioso, specifica il perché, “Mi piace lavorare in un ambiente nel quale il datore cerca di stabilire un contatto più personale e amichevole con i dipendenti, perché in un clima sereno si lavora meglio.”. 9 – Ti porti il lavoro a casa se non l’hai finito? È anche tipico dei lavori che pagano a provvigione. Dai una risposta dettagliata in pochi secondi e non il generico “ho un carattere adatto al teamwork.”, “Nella Pinco SPA ho lavorato insieme ad altri due economisti e al reparto ricerca e sviluppo per creare un miglioramento tecnico del prodotto.”. Quale e stata la tua esperienza nelle presentazioni? “Ho avuto un problema con un dirigente nello scorso lavoro, perché non eravamo d’accordo sul modo in cui i clienti andavano trattati. Questa è una domanda che in Italia non si fa molto spesso, ma dilaga negli uffici anglosassoni. Idealmente questa domanda non deve esserti nemmeno posta: è tuo compito rendere palese i vantaggi della compagnia nell’assumerti sia nel CV che all’interno delle altre domande fatte in precedenza. Domande colloquio di lavoro: le risposte sbagliate. “Sono flessibile quando si tratta dell’ambiente di lavoro. Sottolinea questo aspetto. 81. Visualizzazione domande e risposte colloquio […] Questa domanda è facile: hai già dato una risposta nel CV, quindi non devi fare altro che ripeterla. Per questo motivo, se già ti prepari le risposte, il giorno in questione avrai già tutto pronto. Tutte le domande e le risposte di un colloquio di lavoro. Il modo migliore per rispondere è di citare un successo direttamente correlato a quello nuovo che andrai a fare, se hai esperienza di lavoro rilevante. Esempio di risposta eccellente:Mi piace lavorare per un supervisore che mi permetta di svolgere in autonomia il mio lavoro al meglio delle mie capacita. In questo modo, quando il recruiter ti chiederà “Che cosa sai dell’azienda?” s… 42 – Cosa faresti se non venissi assunto? Il tuo datore preferito è sempre quello che ti trovi di fronte. Anche oggi, ho l’impressione che molte carriere partano dal caso. Tutti i diritti riservati. 11 – Hai mai avuto problemi con un dirigente? 17 – Come descriveresti il tuo ritmo lavorativo? Anzi, puoi sfruttare l’occasione per chiedere al capo questa domanda: in questo modo avrai un’informazione importante da usare nella seconda parte del colloquio e ti dimostrerai interessato all’azienda. Le 6 domande comuni della serie colloquio di lavoro domande risposte. Se invece stai cercando un lavoro qualsiasi perché sei disoccupato, dovrai arrangiarti in modo diplomatico. Mi resi conto che la situazione era un pericolo per la sicurezza. Un’altra domanda bonus: ti ho già parlato dell’esperienza nel mio report su come scrivere un CV, cita le stesse cose e non avrai difficoltà. Puoi anche dire che sei motivato dalle sfide e non ti tiri indietro di fronte alle difficoltà, sei flessibile e in grado di lavorare in condizioni diverse. Consulta la nostra informativa sulla privacy. Prima di presentarti al colloquio è importante che tu ti prenda il giusto tempo per fare ricerche sull’azienda e raccogliere il maggior numero di informazioni: la missione della compagnia, gli obiettivi futuri, il settore in cui opera, come lavora. Vuole che le parli delle competenze che ho acquisito in quel lavoro?”, “Non ero più soddisfatto al 100% del mio lavoro e ci tenevo molto all’azienda, ho deciso di lasciare perché non ero più motivato a dare il massimo e non volevo impattare negativamente sul morale degli altri dipendenti. Evidenzia che vuoi lavorare per quel datore o al limite in quel settore e spiega il perché. Devi sapere come vestirti per un colloquio di lavoro e quali sono le domande più frequenti durante un colloquio di lavoro.Per questa ragione, abbiamo scelto uno dei questionari più comuni e più importanti e ti aiuteremo a rispondere correttamente. Puoi parlare del tuo stipendio minimo solo quando sei altamente qualificato e non sei disposto a lavorare sotto una certa soglia. Questa settimana vedremo insieme la prima parte di una serie di domande e risposte utile per preparare con serenità qualsiasi colloquio. Durante la terza settimana del programma, avevo guadagnato altri 15 nuotatori e ognuno aveva battuto il proprio record nella pratica. Puoi restare sul vago, ma non eludere la domanda: non devi dare una risposta secca, ma girare intorno all’argomento per far vedere che valuteresti la situazione in base a una serie di parametri. Prima di iniziare, vi ricordiamo che abbiamo già pubblicato una raccolta di domande che vengono solitamente rivolte ai candidati durante i colloqui , una sorta di "antipasto" di ciò che state per leggere. Se vuoi una carriera in quel posto, perfetto: dillo. Quando hai scritto il CV hai creato quella che in inglese si chiama USP. Ti ricordo che se non sei ancora iscritto, trovi un sacco di altri consigli pratici e articoli settimanali sulla newsletter di Mindcheats. 1. Semplice: chiedili. 38 – Che problemi hai trovato sul lavoro? Devi invece avere un obiettivo chiaro in mente e ogni tuo lavoro deve portarti più vicino a realizzarlo. Se non fossi comunque scelto, cercherei un lavoro simile perché voglio una carriera nella ristorazione. Visualizzazione domande e risposte colloquio di lavoro. Qual e stato il risultato? In quest’ultima fase puoi dare il colpo di coda e farti ricordare per una domanda intelligente. Compara i tuoi obiettivi a quelli del datore e metti in evidenza i punti in comune, sottolineando le tue competenze. Vuoi sapere la parte migliore? 87. Descrivi alcuni progetti o idee (non necessariamente tue) che sono state attuate, o effettuate con successo soprattutto grazie ai tuoi sforzi. Il finanziamento per la squadra sarebbe stato tagliato se non avessimo raggiunto maggiore interesse e il numero di giocatori richiesto. Se riesci, parla con i dipendenti per avere informazioni top-secret. Nel terzo millennio questa domanda va di moda, così come tutto quello che riguarda il lavoro di squadra. Fornire un chiaro esempio delle tue doti comunicative. Visto che non puoi mai essere sicuro, resta sul vago e aggira la domanda. Il colloquio conoscitivo è l’incontro iniziale di lavoro tramite cui il selezionatore vuole farsi un’idea di te e di quanto la tua personalità sia incline al ruolo per cui ti sei candidato. Molti giovani si fanno prendere dal panico e commettono errori banali, per questo non ti serve un intervista straordinaria: devi solo essere te stesso, sorridere, mantenere un clima disteso e dimostrarti una persona seria che va dritta al sodo. 33 – Quali sono, secondo te, le decisioni più difficili da prendere al lavoro? Non ci sono risposte preconfezionate alle domande del colloquio. Congratulazioni! Menzionare debolezze che non interessano al tuo datore. Se cerchi un lavoro temporaneo, usa un po’ di diplomazia. 31 – Cosa ti piaceva o non ti piaceva nel tuo lavoro precedente? Non dire che non hai fatto errori, nessuno ci crede. Cerca comunque di giustificare la tua scelta in maniera logica e trova il vantaggio di ogni lavoro. Non importa quanto susciti l’interesse di un datore tramite il curriculum, se non mantieni le promesse faccia a faccia il lavoro non lo otterrai comunque.