Trevisan nasce a Cavazzale, in provincia di Vicenza, nel 1960. N iente da fare, non c’è verso di fargli togliere gli occhiali da sole nemmeno quando gli scatto qualche foto con il cellulare. È attore nel film Il riparo di Marco Simon Puccioni (miglior film al festival di Annecy nel 2007), oltre che nel film Dall'altra parte del mare di Jean Sarto. Prodotta dal teatro Stabile del Veneto.Nel 2015 scrive e interpreta la prima commedia di una trilogia dal titolo La Cativìssima -Epopea di Toni Sartana prodotta dal Teatro Stabile Veneto/Teatro Nazionale.Nel 2014 scrive e rappresenta un nuovo monologo dal titolo Velodimaya.Nel 2013/2014 partecipa allo spettacolo Signore & Signori, tratto dall’omonimo film di Pietro Germi, la regia teatrale è di Piergiorgio Piccoli.Nel 2012/2013 partecipa allo spettacolo Aspettando Godot, con Jurij Ferrini. Lui il lupo se lo figurava nero, enorme, i denti bianchi scintillanti, la bocca bavosa… Nel 2019 recita ne La Bancarotta di Vitaliano Trevisan (da ‘La Bancarotta’ di Carlo Goldoni) per la regia di Serena Sinigaglia, produzione Teatro Stabile di Bolzano. Per conto di Teatria srl, https://www.youtube.com/watch?v=zhDF6oVXq5c. Un crollo; questo verrà poi portato in scena dalla compagnia teatrale Il Canovaccio, per la regia di Antonello Pagotto e con Diego De Francesco nella parte del protagonista. Regia: Carlo Sironi Cast: Sandra Drzymalska, Claudio Segaluscio, Barbara Ronchi, Bruno Buzzi, Marco Felli con la partecipazione straordinaria di Orietta Notari e Vitaliano Trevisan Torna il teatro a Vicenza. Nel 2014 pubblica un ebook dal titolo 70 scritti brevi sulla piattaforma iBook di Apple.Nel 2013 pubblica un libro senza distribuzione nelle librerie, intitolato Il libro del scritore che nasce dall’esperienza della omonima pagina facebook la cui pubblicazione è sostenuta dal festival letterario Pordenonelegge.Nel 2012 pubblica un libro intitolato Dio c’è ma non esiste, una lunga intervista a Dio (ed. Vitaliano Trevisan anatomizza il Nord-Est industriale del paese senza alcuna retorica narrativa: piuttosto, «memoria» lucida della precedente vita Luca Illetterati Manifesto 20.6.2016, 22:24 Il filosofo, sostiene Merleau-Ponty, per comprendere il mondo, per poterlo pensare, deve essere contemporaneamente dentro e fuori di esso. Ancora una volta Vitaliano Trevisan si muove con una delicatezza notevole, una fascinazione che racconta il suo sapere sul teatro, sul dramma, con quella prosa tutt’altro che artificiosa, che vira con sferzate violente di continuo, scuote anima e corpo. BROWSABLE VERSION / VERSIONE SFOGLIABILE . Con Giuseppe Aceto, Natalino Balasso, Marta Dalla Via, Fulvio Falzarano, Denis Fasolo, Celeste Gugliandolo, Carla Manzon, Raffaele Musella, Massimo Verdastro. Con una scrittura originale come un classico pezzo di jazz, che ne ha fatto uno degli autori italiani piú importanti della sua generazione, in questo romanzo autobiografico Vitaliano Trevisan racconta il lavoro nel luogo in cui è una religione, il Nordest, dagli anni Settanta fino agli anni Zero. Ripreso nella stagione 2013/2014.Nel 2011/2012 rappresenta il monologo intitolato Stand Up Balasso, un’antologia che raccoglie brani dagli spettacoli degli ultimi 10 anni, lo spettacolo è tutt’ora in repertorio.Nel 2011 scrive e rappresenta il monologo dal titolo L’idiota di Galilea per la regia di Stefania Felicioli con interventi musicali di Mario Brunello, ripreso nelle stagioni 2012/2013 e 2013/2014.Nella stagione 2010/2011 partecipa come co-protagonista alla tournee della commedia: Rusteghi – I nemici della civiltà da Carlo Goldoni, con Eugenio Allegri e Jurij Ferrini, per la regia di Gabriele Vacis. Ripreso nella stagione 2008/2009.Nel 2005/2006 interpreta lo spettacolo dal titolo Libera nos, tratto dai testi di Luigi Meneghello, per la regia di Gabriele Vacis e successivamente ripreso nella stagione teatrale 2006/2007.Nel 2004 scrive e rappresenta il monologo comico sulle storie del mito greco dal titolo Ercole in Polesine, in repertorio fino al 2012.Nel 2003/2004 porta in scena con la Compagnia degli Gnorri, la commedia da lui scritta e diretta dal titolo Dammi il tuo cuore, mi serve.Nel 2001, 2002 e 2003 Porta in tournee uno spettacolo dal titolo Il Balasciò che raccoglie sketch e monologhi scritti negli anni precedenti in seguito all’exploit televisivo del 2000.Dal 1998 al 2000 è capocomico della Compagnia degli Gnorri e realizza il progetto di portare in teatro 8 canovacci originali, da lui scritti sullo stile di quelli della Commedia dell’Arte, attualizzando le maschere comiche classiche. L'ultimo testo di Vitaliano Trevisan, "Il delirio del particolare", è una catabasi nella morte. Vitaliano Trevisan WORKS pp. Ha tutta la mia compassione. dal numero di ottobre 2016. Prodotto da Teatro Stabile di Torino.Nel maggio 2016 debutta nello spettacolo Smith & Wesson, testo di Alessandro Baricco per la regia di Gabriele Vacis con Fausto Russo Alesi, Camilla Nigro, Mariella Fabbris. Editori Riuniti)Nel 2010 esce il suo terzo romanzo dal titolo Il figlio rubato (ed. Si intitola Works il nuovo libro di Vitaliano Trevisan. Ripreso nella stagione teatrale 2011/2012.Nel 2009/2010 insieme a una giovane compagnia rappresenta Fog Theatre, un happening teatrale di dieci spettacoli tutti diversi, da lui scritti e diretti, ripreso nella stagione 2010/2011.Nel 2009/2010 partecipa come protagonista alla tournee della commedia shakespeariana La bisbetica domata con Stefania Felicioli, per la regia di Paolo Valerio e Piermario Vescovo.Nel 2009/2010 continua a portare in teatro gli scritti di Luigi Meneghello con un reading dal titolo Meneghello Reading insieme a Mirko Artuso.Nell’estate 2008 insieme a Massimo Cirri scrive e rappresenta l’happening Mi manda Baricco.Nel 2008/2009 interpreta con Laura Curino, Christian Burruano e Liyu Jin, lo spettacolo Viaggiatori di pianura – Tre storie d’acqua, scritto insieme a Gabriele Vacis che ne cura la regia.Nel 2007 scrive e rappresenta il monologo tragicomico dal titolo La tosa e lo storione, ambientato negli anni ’30 del 900 nel delta del Po. Scene e costumi di Maria Paola Di Francesco. Regia / Director: Carlo Sironi Interpreti / Cast: Sandra Drzymalska, Claudio Segaluscio, Bruno Buzzi, Barbara Ronchi, Marco Felli, Orietta Notari, Vitaliano Trevisan Sceneggiatura / Screenplay: Carlo Sironi, Giulia Moriggi, Antonio Manca Fotografia / Cinematography: Gergely Poharnok Scenografia / Set Design: Ilaria Sadun Costumi / Costume Design: Olivia Bellini Il libro ha ricevuto il Premio Lo Straniero e il premio Campiello Francia 2008[1][2] (terza edizione del premio Campiello Europa). Vitaliano Trevisan Una notte in Tunisia Con questo testo Trevisan, pur mantenendo la sua prosa franta, le battute affilate che si snodano in un lucido delirio, ha moltiplicato i toni del suo teatro confermandosi ancor di più uno degli autori più importanti della nuova scena italiana. Attori — Vitaliano Trevisan VITALIANO TREVISAN nella notte tunisina. Tutti gli articoli dall'Italia trovati da Glonaabot con tag #Francesco Filippi. «Gli occhi non si devono vedere», dice. Kellermann)Nel 2007 esce il suo secondo romanzo dal titolo Livello di guardia (ed. Mondadori).Nel 2004 firma il suo primo romanzo dal titolo L’anno prossimo si sta a casa (ed. Altro:Dal 2012 è autore e interprete di apprezzati video comici a sfondo sociale pubblicati sul canale Telebalasso di youtube.Dal 2010 ha collaborato con il Fatto Quotidiano.it, Sito fatto da Nathaniel Basso [Tra l’autunno 2014 e la primavera 2015 la Scuola Galileiana di Studi Superiori di Padova ha ospitato un ciclo di incontri con narratori e poeti intitolato L’autore, il genere, il pubblico, organizzato da Pier Giovanni Adamo e Marco Malvestio, al quale ha partecipato anche Vitaliano Trevisan. recensione di Claudio Panella. A partire dallo spettro di Carlo Scarpa Vitaliano Trevisan. Nel 2016 è co-protagonista del film Senza lasciare traccia diretto da Gianclaudio Cappai. Vitaliano Trevisan (Cavazzale, 12 dicembre 1960) è uno scrittore, attore, drammaturgo, regista teatrale, librettista, sceneggiatore e saggista italiano. Dopo alcune prove letterarie di buona levatura, raggiunge il successo nazionale e la notorietà nel 2002 con il romanzo I quindicimila passi, apprezzato dalla critica, che racchiude i pensieri di un uomo, Thomas, dalle mille fobie e dai meccanici comportamenti ossessivo-compulsivi. Prodotto da Teatro Stabile di Torino/Teatro Nazionale, ripreso nella stagione 2019/2020.Nel 2017 scrive e interpreta assieme a Marta Dalla Via lo spettacolo Delusionist prodotto da Teatria srl.Nel 2017 traduce e adatta Le Baruffe Chiozzotte di Carlo Goldoni dal veneziano all’italiano per la messa in scena di Jurij Ferrini con la produzione del Teatro Stabile di Torino/Teatro Nazionale.Nel 2017 scrive e interpreta la seconda commedia di una trilogia dal titolo Toni Sartana e le streghe di Bagdàd (La Cativìssima capitolo II) prodotta dal Teatro Stabile Veneto/Teatro Nazionale.Nell’ottobre 2016 debutta nello spettacolo Il Giardino dei Ciliegi, di A. Cechov per la regia di Valter Malosti, con Elena Bucci, Fausto Russo Alesi, Federica Dordei, Giovanni Anzaldo, Roberta Lanave, Piero Nuti, Gaetano Colella, Camilla Nigro, Jacopo Squizzato, Roberto Abbiati, Alessandro Conti, Eva Robin’s. Roma - Delitti imperfetti di Fabio Tagliavia. Sperling & Kupfer). Questa pagina è stata modificata per l'ultima volta il 5 gen 2021 alle 17:56. Libri:Nel 2020 esce Il Grande Libro del Scritore (a cura di Natalino Balasso). Nel 2019 scrive una commedia dal titolo I due gemelli (liberamente tratto da ‘I due Gemelli Veneziani’ di … VITALIANO TREVISAN – “Shorts” – Einaudi “Da chi, da che cosa sono dunque posseduto?, mi chiesi ancora aprendo la finestra.” Vediamo allora, se si può, per quel tanto che si può, di provare a dare una risposta a questa domanda, nel tentativo, anche, di capire le ragioni di … Nel 2012 il regista Michele Angrisani scrive il copione di uno spettacolo teatrale liberamente tratto dal romanzo Il ponte. La vita è un lavoro da sbrigare, scrivendo. Mondadori)Nel 1993 pubblica un libro di racconti intitolato Operazione Buco nell’acqua (ed. Con Works Vitaliano Trevisan si aggiudica il Premio Sila 2016 per l’impegno civile nella sezione «Letterature». Vitaliano Trevisan, geometra, è una persona che desta molta pietà per la sua scarsa fede nell’uomo e nella vita. MAN AT WORK. LA BANCAROTTA, di Vitaliano Trevisan dall’omonima commedia di Carlo Goldoni.Regia di Serena Sinigaglia. Non jobs, proprio works nel senso sia di “lavori” sia di “opere” realizzate grazie a quei lavori e nonostante quei lavori, nel novero dei quali Trevisan include i testi da lui scritti. SOLE. 24/09/2020 25/09/2020. 656, € 22 Einaudi, Torino 2016. Questa sera, martedì 30 giugno, con posti limitati, assegnati dal personale del Teatro per garantire il distanziamento minimo previsto, tra uno spettatore e l’altro, sia frontalmente che lateralmente, al Teatro Comunale di Vicenza alle 20:45 Matteo Cremon porta in scena Nell'aprile del 1914, la giovane Libera Trevisani divenne moglie del suo maestro Tullio Levi-Civita. Toni Servillo, all'anagrafe Marco Antonio Servillo (Afragola, 25 gennaio 1959), è un attore, regista teatrale e doppiatore italiano.. Vincitore di due European Film Awards, quattro David di Donatello, quattro Nastri d'argento, due Globi d'oro, tre Ciak d'oro e del Marc'Aurelio d'Argento per il miglior attore al Festival internazionale del film di Roma. Music for the theater show "Una notte in Tunisia" by Vitaliano Trevisan. Einaudi Stile libero ha pubblicato I quindicimila passi, un resoconto (2002), Un mondo meraviglioso, uno standard (2003), Shorts (2004), Il ponte, un crollo (2007) e Grotteschi e Arabeschi (2009). Il contenuto è disponibile in base alla licenza, Sito del premio Campiello - Il premio Campiello Francia a Trevisan, Trevisan vince il Campiello Francia - Local - L'espresso, https://it.wikipedia.org/w/index.php?title=Vitaliano_Trevisan&oldid=117767583, licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo. Questo pezzo è uscito in forma leggermente diversa su Succede oggi. Vitaliano Trevisan è nato a Sandrigo nel 1960. Nel 2009 ha un importante ruolo nella serie televisiva R.I.S. I suoi testi teatrali sono stati messi in scena da Valter Malosti, Renato Chiocca e Toni Servillo; di recente pubblicazione per Einaudi i Due monologhi, ossia Oscillazioni e Solo RH portato in scena nell'edizione del Festival delle Mura 2007 da Roberto Herlitzka. Definiva «teatro», Giorgio Manganelli, l’«occupazione verbale, gestuale e visiva di uno spazio privilegiato». In April 1914, the young Libera Trevisani became the wife of her mentor Tullio Levi-Civita. Partecipazioni cinematografiche:2018: Lazzaro Felice, regia di Alice Rohrwacher2014: La sedia della felicità, regia di Carlo Mazzacurati2010: La passione, regia di Carlo Mazzacurati2009: Generazione 1000 euro, regia di Massimo Venier2008: Fuga dal call center, regia di Federico Rizzo2007: La giusta distanza, regia di Carlo Mazzacurati2007: Non pensarci, regia di Gianni Zanasi, 2020: Io sono io, io non sono gli altri, primo mediometraggio di Natalino Balasso condiviso sul canale Telebalasso di youtube. con: Vitaliano Trevisan, Giorgio Sangati, Angelica Leo Un grande, e vecchio, attore drammaturgo viene insignito del premio Nobel per la letteratura e si fa confezionare un frac . di Marco Cavalli. Ermanno è un ragazzo senza direzione, che passa il tempo a giocare alle slot machine e campa di espedienti, non sempre legali. Così anche per Vitaliano Trevisan, classe 1960. Televisione e Radio:Nel 2019 partecipa al programma satirico Stati generali di Serena Dandini su Rai 3.Nel 2019 partecipa allo spettacolo Adrian di Adriano Celentano rappresentato al Teatro Camploy di Verona per nove serate trasmesse da Canale 5.Nel 2015 recita nella fiction 1992, una serie sullo sfondo di Tangentopoli firmata da Giuseppe Gagliardi, in onda su Sky.Nel 2012 il canale di Rai 5 trasmette gli spettacoli Fog Theatre e Dammi il tuo cuore, mi serve e nel 2011 lo spettacolo Ercole in Polesine.Nel 2011 recita nella fiction Il segreto dell’acqua per la regia di Renato De Maria che vede come protagonista Riccardo Scamarcio, in onda su Rai 1 .Nel 2009 partecipa alla trasmissione della Gialappa’s Band dal titolo Maidiregrandefratelloshow nella quale realizza una rubrica intitolata Storia minima dell’arte, in onda su Italia 1.Nel 2006 e 2007 partecipa alla trasmissione di Radio Due Rai, Caterpillar, con Cirri e Solibello, conducendo la rubrica Mi manda Baricco nella quale recensisce libri e autori inesistenti.Nel settembre del 2006 è ideatore e conduttore della trasmissione Mitiko, in onda su La7 che vede la partecipazione del giornalista Marco Travaglio e dell’attrice Lella Costa.Nel 2005 recita nella fiction Padri e figli, con regia di Gianni Zanasi e Gianfranco Albano, che vede come protagonista Silvio Orlando, in onda su Canale 5.Nel 2004 e 2005 partecipa ai programmi della Gialappa’s band Mai dire Gol etc.

Agriturismo Con Spa Pavia, Basta Un Poco Di Zucchero Libro, La Provincia Frosinone Quotidiano, Paura Di Lasciarsi Andare Frasi, Agenda Legami 2021 Giornaliera, Nel Caso Che - Cruciverba, Pagamento Supplenti In Ritardo, We Aren't Just Your Slaves Persona 5, Tonno Tracciabile Dal Peschereccio Alla Confezione, Meteo Giuliacci Ortona, Narcisista Perverso Caratteristiche, La Carta Aiutodislessia, 2 Euro Finlandia 2004 Tiratura, Agenda 2021 Settimanale A4, Locale Di Sgombero Con Bagno,