Cioé se immagini di prendere la stella di piani passanti per un punto, tagliare il corpo con uno di quei piani e studiare le forze che i due corpi sezionati dal piano si scambiano per unità di area, scopri che dette forze sono dipendenti dal piano di sezione. Esempio. mentre quella scalare ha solo modulo. Va notato che con la … Per la seconda domanda: non credo che sia ben posta, cos'è esattamente la "forza causata per l'aumento di temperatura in un volume"? la grandezza vettoriale ha una direzione e un verso e modulo. Si definisce una grandezza fisica scalare una grandezza fisica che per essere espressa ha bisogno solo della sua unità di misura e del suo valore numerico. La pressione in un solido è un tensore. Esempio 1 Il vento soffia a 100km/h in direzione nord-sud verso sud. Ad esempio, sono grandezze vettoriali la velocità, l'accelerazione e la forza, ossia tutte quelle grandezze in cui non è sufficiente esprimere un valore numerico per descrivere la grandezza considerata, ma è necessario specificare anche una direzione e un verso. Una grandezza vettoriale è descritta da un numero scalare reale detto intensità (o modulo), una direzione e un verso. A differenza delle grandezze vettoriali, non è pertanto sensibile alle dimensioni dello spazio, né al particolare sistema di riferimento o di coordinate utilizzato. In inglese questi due concetti hanno due nomi diversi: speed per la grandezza scalare e velocity per quella vettoriale. Ad esempio la velocità, in generale, non è una grandezza scalare in quanto per definirla si rende necessario, oltre al valore numerico di intensità della velocità (cioè al suo modulo), anche la direzione e il verso; essa è quindi una grandezza vettoriale, ma può essere espressa dal modulo del vettore velocità quando la direzione non è rilevante o è univocamente determinata (ad esempio nel moto rettilineo). Quando due oggetti si muovono uno incontro all'altro fino a scontrarsi, quale è il moto che seguiranno dopo l'urto? Se qualcuno ci chiede l'ora o la temperatura della giornata, noi rispondiamo: 'Sono le ore 19:30' oppure 'Oggi ci sono 25 gradi centigradi'. la pressione è scalare ed è definita come il modulo della forza che agisce ortogonalmente ad una superficie fratto l'area della superficie stessa su cui agisce. (Questa è la principale differenza tra un vettore che rappresenta una grandezza fisica e un vettore come ente matematico). Di una grandezza vettoriale, quale per esempio la [...] la forza ecc., si stabiliscono il valore La definizione di scalare deriva dal fatto che, moltiplicando un vettore per uno scalare, il modulo del vettore cambia: il vettore viene così ridimensionato, "riscalato" dallo scalare, che funge da fattore di scala.[1]. p = F/A. Si è verificato un errore nel sistema. informazioni meteorologiche sul tipo, la grandezza relativa, il luogo e il momento in cui si è verificata l’avversità atmosferica assimilabile a una calamità naturale o la calamità naturale di cui rispettivamente alle sezioni 1.2.1.1 e 1.2.1.2. https://it.wikipedia.org/w/index.php?title=Grandezza_scalare&oldid=117340390, licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo. In matematica un vettore è un elemento che si trova all'interno di uno spazio vettoriale. A tal proposito basta ricordare che un vettore ha sempre tre caratteristiche: il modulo (che corrisponde al valore numerico), la direzione (data dalla retta … grandezza vettoriale grandezza che non può essere pienamente descritta da una sola quantità numerica, ma da un insieme di valori. In fisica esistono due tipi di grandezze: quella scalare e quella vettoriale. Prendiamo ad esempio il caso della Forza che è una grandezza vettoriale risultante dal prodotto di una massa (grandezza scalare) per un'accelerazione (grandezza vettoriale). In particolare, quest'ultima materia rappresenta per molti la bestia nera del proprio percorso scolastico, proprio... L'uomo ha da sempre studiato e osservato la natura per trovare risposte riguardo ai numerosi e svariati fenomeni che gli accadevano intorno. Pa = N/m^2 Risposta alla domanda una grandezza scalare, moltiplicata per una grandezza vettoriale, da come risultato . Una quantità scalare e' caratterizzata solo da una grandezza (o magnitudine). La differenza tra la quantità vettoriale e la quantità scalare è che la magnitudine nel vettore deve essere in grado di muoversi in una … In che direzione si muoveranno e con quale velocità? La seconda, invece, è caratterizzata - come dice la parola stessa - da un vettore, ovvero una grandezza matematica costituita dall'insieme di un numero reale positivo (detta modulo del vettore) e da una direzione e da un verso, rappresentati da una freccia orientata, con una lunghezza direttamente proporzionale al modulo. Addizioni e sottrazioni, invece, possono essere eseguito solamente tra grandezze omogenee e la loro somma (o prodotto) naturalmente è una grandezza dello stesso tipo di quelle di partenza. Velocità, forza, accelerazione sono, invece, grandezze vettoriali perché oltre ad indicare il valore numerico, queste grandezze necessitano giocoforza anche di un verso e di una direzione (indicata dal vettore, appunto). Alcuni esempi di grandezze scalari sono la massa (misurabile generalmente in chilogrammi o in grammi), il tempo (misurabile in anni, giorni, ore, minuti e secondi), l'energia (la cui unità di misura tradizionale è il joule, ma a seconda dell'ambito di intervento ne esistono anche altre come ad esempio il watt, il volt o la caloria. Densità (è il rapporto tra due grandezze scalari: massa e volume) Pressione; Temperatura; Energia; Lunghezza d'onda (è il rapporto tra il modulo della velocità di un'onda e la sua frequenza, ossia è il rapporto tra due grandezze scalari). In fisica esistono due tipi di grandezze: quella scalare e quella vettoriale.La prima si caratterizza per il fatto che è costituita soltanto da un valore numerico e da un'unità di misura. Il valore di tale forza dipende dal corpo che crea l'attrazione gravitazionale. Riprova più tardi. Non avrebbe senso, infatti, parlare di una velocità di 100 kilometri orari senza specificare in quale direzione (sull'asse Napoli-Roma, ad esempio) e in quale verso (da Napoli a Roma o da Roma a Napoli?). I vettori sono quindi degli oggetti che possono essere sommati fra loro e moltiplicati per dei numeri, che sono detti scalari. Grandezza Fisica quantità tale per cui si possa eseguire su di essa una misura, cioè un’operazione che esprima il rapporto tra la quantità in esame ed un campione, ad esso omogeneo, scelto come unità. Quando una grandezza vettoriale è applicata ad un punto di un corpo o dello spazio, si deve anche indicare il suo punto di applicazione. per esempio la grandezza scalare può essere il volume, la pressione, la densità o anche la temperatura - 1°C per esempio è solo modulo. Alcune grandezze possono essere intese sia come scalari che vettoriali a seconda del contesto. Mentre la distanza tra due punti o la lunghezza di un oggetto è completamente definita da un numero e dalla sua unità di misura, una grandezza come lo spostamento ha bisogno di ulteriori informazioni. Le grandezze vettoriali si compongono secondo la regola del parallelogramma (→ vettore). Un vettore è definito come parte di uno spazio vettoriale. per esempio il calore e la temperatura...chi è scalare e chi vettoriale? Infatti, sia la temperatura che l'orario sono grandezze scalari, in quanto sono caratterizzate esclusivamente da un valore numerico e da un'unita' di misura che varia a seconda degli ambiti. grandezza che non può essere pienamente descritta da una sola quantità numerica, ma da un insieme di valori. Partiamo da un piccolo esempio significativo. Ciascuna di queste quantità' può' essere misurata con un'opportuna unità di misura ed espressa con un numero. E, in un conduttore in cui “scorra corrente” (così si dice, ma in realtà sono, *ad esempio*, elettroni che si muovono al suo interno), la stessa forma fisica del conduttore conferisce *direzione* al fenomeno. c) eseguendo una somma di grandezze scalari o vettoriali. Ovviamente, capite bene che nessuno si sognerebbe di chiedere il verso o la direzione del valore numerico. Questi rappresentano anche una grandezza ma non possono definire una direzione specifica. E’ possibile individuare anche una grandezza scalare che sia indipendente dalla carica di prova q, e tale grandezza si definisce a partire dall’energia potenziale. Più specificatamente, l'argomento principale che toccheremo sarà il modulo del vettore. Questa pagina è stata modificata per l'ultima volta il 18 dic 2020 alle 11:50. Spiegazione dell'algebra dei vettori, del prodotto scalare e vettoriale d) eseguendo qualunque tipo di operazione . Tali grandezze sono spesso regolate da leggi di fisica, una tra queste è la legge di Hooke che studia il comportamento... © 2021 Mondadori Media S.p.A. - via Bianca di Savoia 12 - 20122 Milano - P.IVA 08009080964 - riproduzione riservata - I contenuti di questo sito sono scritti direttamente dagli utenti della rete tramite la piattaforma, Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti, Come affrontare il primo anno da matricola, Come Risolvere I Casi Particolari Della Divisione Con I Numeri Relativi, Come risolvere i problemi di fisica sui vettori, Come calcolare gradiente, rotore e divergenza, Come calcolare il dominio di una funzione a tratti. La somma di due grandezze vettoriali e la cui direzione sia diversa è data dal vettore + che parte dall'origine di arrivando alla punta di . In ciascun caso è presente un numero e un'unità di misura. Le grandezze fisiche possono essere classificate in grandezze scalari e grandezze vettoriali. Sono dette grandezze scalari, quelle che, come per esempio la temperatura o il tempo, risultano completamente descritte da un numero, che ne rappresenta il valore. Come avrete già compreso leggendo il titolo di questa guida, andremo a spiegarvi come trovare il modulo... La fisica è una materia molto bella e affascinante, che ci spiega il funzionamento dell'ambiente circostante e di tutti i fenomeni naturali. Il vettore risulta quindi opposto a . La massa, il volume, la densità, il tempo, sono esempi di grandezze scalari. In fisica, una grandezza scalare è una grandezza che viene descritta unicamente, dal punto di vista matematico, da un numero reale, detto anch'esso scalare, spesso associato a un'unità di misura. Le grandezze vettoriali sono invece quelle grandezze che per essere descritte hanno bisogno di un valore numerico, di una direzione e di un verso e si sommano con il metodo punta-coda o con la regola del parallelogramma.. Ma la pressione è una grandezza vettoriale o una grandezza scalare? In lingua inglese questi due concetti hanno due nomi diversi: speed per la grandezza scalare e velocity per quella vettoriale. Due vettori che hanno lo stesso modulo, direzione e verso sono detti equivalentied hanno lo stesso significato. In primo luogo, dipende dalla massa della sostanza e dal suo volume: aumentando la massa (tenendo il volume costante) la densità aumenta; aumentando il volume (tenendo la massa costante) la densità diminuisce. In questa bella guida, che abbiamo pensato di proporvi, vogliamo cercare di capire ed insegnare a tutti voi, cari lettori, come poter calcolare, nel migliore dei modi ed in maniera semplice e veloce, il dominio di una funzione a tratti. A differenza delle grandezze vettoriali una grandezza scalare non necessita di altri elementi per essere individuata. Per esempio, sono scalari la temperatura, la massa di un oggetto, la densità, un'area. Sono grandezze scalari 3 metri, 2 ore, 4 chilogrammi, 11 chilometri, ecc. Di una grandezza vettoriale, quale per esempio la velocità, la forza ecc., si stabiliscono il valore assoluto, la direzione e il verso. In matematica o in fisica, o più in generale nello studio di materie in cui si applica il concetto di campo vettoriale e scalare, si incappa nello studio di alcuni operatori molto particolari, ovvero il gradiente, il rotore e la divergenza. 2019; La quantità scalare si riferisce alla quantità, che ha solo grandezza e nessuna direzione. La Forza peso è una grandezza vettoriale; la sua unità di misura è il Kilogrammo forza (Kgf) o Newton (N). La densità è una proprietà della materia, che caratterizza un materiale o una sostanza e dipende da diversi parametri fisici. Ciao curie88, la pressione non è assolutamente una grandezza vettoriale, infatti, se guardi bene, è definita come il modulo della forza agente perpendicolarmente alla superficie in questione, il che la rende una grandezza scalare. In fisica capita spesso di dover dividere o moltiplicare grandezze vettoriali e scalari: in tal caso, il rapporto o il prodotto delle due grandezze è sempre un vettore. Grandezza vettoriale. La risultante è il vettore che si ottiene: a) eseguendo una somma vettoriale di grandezze scalari. Abbiamo visto che esiste una grandezza vettoriale, il vettore campo elettrico, che dipende esclusivamente dalla carica generatrice, e non dalla carica di prova. b) eseguendo una somma vettoriale di grandezze vettoriali. Le grandezze vettoriali sono tutte e sole le grandezze fisicherappresentabili mediante un vettore. La prima si caratterizza per il fatto che è costituita soltanto da un valore numerico e da un'unità di misura. Devi inserire una descrizione del problema. mentre la velocità non è una grandezza scalare xk per definirla c'è bisogno di un modulo (l'intensita) D'altra parte, la quantità vettoriale implica la quantità fisica che comprende sia la grandezza che la direzione.. La fisica è una scienza basata sulla matematica. e la sua unità di misura nel SI è il pascal. In questa grandezza è presente l'intensità scalare (100 km/h), la … Alcune grandezze possono essere intese sia come scalari che vettoriali a seconda del contesto. I vettori sono comunemente usati... All'interno di questa guida andremo a occuparci di vettori. Infatti per indicarle in modo completo è sufficiente un numero con la relatività grandezza fisica. Le funzioni sono... Tra le varie materie di approfondimento e di specializzazione scolastica, è possibile citare la letteratura, le scienze e la matematica. La *corrente elettrica* in sé, tuttavia, non è una “grandezza”, ma un *fenomeno fisico*. Mentre studiamo fisica, passiamo attraverso una serie di concetti e nozioni, che si basano sulla matematica. 7. Dopo aver definito grandezze vettoriali e scalari e averne analizzato le relative differenze, passiamo a vedere quali operazioni si possono eseguire con grandezze di diverso tipo. Alcune quantità scalari aggiuntive sono; energia, massa e densità. La guida di fisica sulle grandezze scalari e vettoriali: quali sono e differenze. Tali vettori hanno infatti stesso modulo e direzione ma versi opposti. La forza invece non è una grandezza scalare. non è rilevante o è univocamente determinata. Per spazio vettoriale possiamo assumere un spazio carte… Traslando il vettore nello spazio (senza cambiare orientamento) questo avrà lo stesso significato fisico. E' facile capire che percorrendo 600 km da Roma in linea retta ci si può trovare in qualsiasi punto di una circonferenza di centro Roma e raggio 600 km. •Modulo o intensità, è il valore della grandezza secondo una determinata unità di misura Una grandezza vettoriale è quindi determinata, rispetto ad una data unità di misura, da un vettore, mentre una grandezza scalare è determinata, rispetto a una data unità, da un numero (la sua misura). In fisica, una grandezza vettoriale è una grandezza che è descritta dal punto di vista matematico da un vettore e rappresentata come un segmento orientato. Definizione di grandezza fisica La definizione di grandezza fisica è interamente collegata alla possibilità di misurare la grandezza stessa. Grandezza vettoriale e vettore Una grandezza vettoriale è una grandezza fisica rappresentata matematicamente da un vettore Un vettore è un ente matematico definito da un modulo (un numero non negativo), una direzione e un verso Alcuni esempi di grandezze vettoriali: • Lo spostamento di un corpo • Le forze che agiscono su un corpo A partire dallo studio degli urti tra corpi (che tratteremo nelle prossime lezioni) risulta particolarmente utile introdurre una nuova grandezza, chiamata quantità di motoe definita come segue: Come si evince dalla formula della quantità di moto, che funge da definizione, si tratta di una grandezza vettoriale data dal prodotto della massa per il vettor…