In questo caso, allora, il mancato avvio della caldaia potrebbe dunque essere determinato da un problema di isolamento del cavo che dal piezoelettrico arriva al beccuccio della fiamma o, in alternativa, a un catodo molto staccato dal beccuccio, con la conseguenza che la scintilla si genera troppo lontana rispetto a quanto necessario. Dopodiché ho ricontrollato tutto, ho sistemato (non so come), infatti ora non va più in corto. Mi spiego meglio :D premesso che funziona regolarmente quando apro l'acqua calda, la stranezza sta proprio nel fatto che se apro un rubinetto dell'acqua fredda logicamente non parte… Se non riesci a risolvere autonomamente, non potrai far altro che richiedere l’intervento di un tecnico abilitato che, molto probabilmente, in pochi minuti sarà in grado di effettuare la necessaria diagnosi. Ora però sono passati solo due mesi da quando l'ho cambiato l'ultima volta (aprile 2008) e già non funziona + l'acqua calda. Ne deriva che diversi circuiti interni veicolano il gas verso il bruciatore, e l’acqua verso la serpentina in cui sarà riscaldata, o verso lo scambiatore. Ho provato a fare la pulizia dell'impianto ma non è servito a niente. ho questo tipo di problema a volte quando apro l' acqua calda la caldaia non parte e quindi non scalda l' acqua , oppure la trovo in allarme . Lo scaldabagno e' un vaillant e ha meno di 2 anni. Quando il malfunzionamento diventa grave, la caldaia non funziona più bene come un tempo o entra in blocco di sicurezza. Salve a tutti, ho una caldaia che in pratica quando apro un rubinetto dell'acqua calda, anziché scaldare l'acqua corrente, scalda quella del circuito di riscaldamento. Qui l’intervento è più complesso perché bisognerà accedere alle componenti interne: smontate il coperchio della caldaia! Per il momento sto risolvendo aprendo più rubinetti in contemporanea e così l'acqua calda … E' come se ci fosse poca pressione dell'acqua ma quella fredda arriva bene. Il circuito idraulico della caldaia, coadiuvato anche dalla valvola di espansione presente per assorbire i picchi al rialzo della pressione, deve lavorare entro questi parametri perché la conseguenza di una pressione molto insufficiente è proprio il blocco e la mancata partenza. Insomma, se la caldaia non parte la prima cosa da fare è… non cadere nel panico. Info. La caldaia aveva già avuto problemi simili e ho dovuto cambiare due volte lo scambiatore nel giro di due anni. Caldaia non fa acqua calda: cause e soluzioni! Quante volte, soprattutto in pieno inverno, ti sarà capitato di litigare con la caldaia che non ne voleva sapere di funzionare e scaldare l’acqua o azionare i termosifoni?. La caldaia mentre utilizzo l’acqua calda o quando funziona il riscaldamento emette un suono simile al sibilo di un aereo. Se continui ad utilizzare questo sito noi assumiamo che tu ne sia felice. Verifica dell'e-mail non riuscita. Riprova. Quando siamo sotto la doccia e improvvisamente arriva l'acqua fredda e dopo qualche minuto ritorna calda, è sicuramente una situazione spiacevole. Le cause del perché la caldaia non fa acqua calda non sono però finite qui, e potrebbero anche essere indipendenti dalla pressione. Quando siamo sotto la doccia e improvvisamente arriva l'acqua fredda e dopo qualche minuto ritorna calda, è sicuramente una situazione spiacevole. Per il momento sto risolvendo aprendo più rubinetti in contemporanea e così l'acqua calda … ho questo tipo di problema a volte quando apro l' acqua calda la caldaia non parte e quindi non scalda l' acqua , oppure la trovo in allarme . In alcuni modelli di caldaia, ad esempio, per poter far accendere il bruciatore è prima necessario operare con la fiamma pilota. A tal proposito, la domanda che più allarma gli utenti è: perché la caldaia fa rumore quando apro l’acqua calda? In questo complesso sistema di comunicazione, può pur sempre verificarsi un’infiltrazione di acqua nelle condutture, tale da determinare, come conseguenza, un malfunzionamento dell’impianto. Per arrivare a capire il problema che,ogni volta che apri l’acqua calda, rende inquieta la tua caldaia, bisogna prima di tutto riuscire a distinguere e definire il rumore che questa rilascia nell’aria. Sintomo che prelude ad un intasamento dello scambiatore primario. Lo scaldabagno a gas non parte quando apro il rubinetto dell'acqua calda. Ebbene, anche lo scambiatore non è un elemento “immortale” del vostro impianto. Intervento tecnico professionale. Se la caldaia sembra funzionare normalmente ma l’acqua resta tiepida (e non si riscalda abbastanza), verificate se i termosifoni, pur essendo staccati, sono caldi. !! Si tratta di eventualità che potrebbe essere sempre il caso di tenere in considerazione, soprattutto se la canna fumaria non è ben protetta. Tutte le caldaie più recenti hanno infatti una sonda a livello dello scarico dei fumi, con lo scopo di tenere sotto controllo la loro temperatura. Inoltre noto che l' acqua della doccia nel bagno in taverna ci impiega molto ad andare in temperatura . Per evitare che questo accada è necessario che, durante la revisione annuale, venga controllato con attenzione lo stato del bruciatore. In questo caso, però, ti consigliamo di chiamare il tuo manutentore di riferimento: è ad esempio possibile che uno dei componenti della caldaia sia rotto, oppure che vi siano problemi di natura elettrica. La caldaia in blocco si spegne quindi per motivi di sicurezza, e di conseguenza non si ha più né acqua calda … domandone: perché quando apro l acqua calda dalla cucina (vicino alla caldaia)non mi arriva e quando la apro dai bagni invece si? In ragione di quanto appena rammentato, una prima cosa che dovresti fare è cercare di assicurarti che il bruciatore funzioni correttamente. Blocco di sicurezza caldaia. Ma ancora non dà segni di vita. Difficile, in questo caso, risolvere da soli il problema: per questo motivo, una volta consultato il manuale del produttore e resisi conto che il guasto dipende da schede o altri componenti di difficile manovrabilità per i non addetti al settore, è bene contattare un tecnico di riferimento. In ogni caso è necessario affidarsi ad un tecnico specializzato per la riparazione. Al contrario una valvola di tipo elettrico funziona mediante un motorino elettrico esterno e non ha membrane che muovono la parte … Dunque, inizia consultando il manuale del produttore della caldaia e – soprattutto se la caldaia è di ultima generazione – verifica i messaggi che compaiono sul display, cercando di capire a quali pregiudizi / soluzioni potrebbero essere legati. su La caldaia non parte alla richiesta di acqua calda sanitaria, Fai clic per condividere su Facebook (Si apre in una nuova finestra), Fai clic qui per condividere su Twitter (Si apre in una nuova finestra), Fai clic qui per condividere su Pinterest (Si apre in una nuova finestra), Fai clic qui per condividere su Pocket (Si apre in una nuova finestra), Fai clic per condividere su WhatsApp (Si apre in una nuova finestra), Fai clic per condividere su Telegram (Si apre in una nuova finestra), Fai clic qui per stampare (Si apre in una nuova finestra), Fai clic qui per inviare l'articolo via mail ad un amico (Si apre in una nuova finestra), Sostituzione contatore Gas: perchè Toscana Energia sostituisce i contatori. Quando il nostro cliente ci ha chiamato ci ha solo riferito che la caldaia non forniva più acqua calda, senza saperci fornire ulteriori indicazioni. Rimani aggiornato su cosa pubblico. Fortunatamente, per poter cercare di ripristinare una buona salute dei circuiti interni potrebbe essere sufficiente procedere con un lavaggio chimico: più rara, ma non certo escludibile a priori, è la possibilità di procedere alla sostituzione di tale elemento. La caldaia non parte? Leggi anche: Caldaia non fa acqua calda: cause e soluzioni! L'acqua calda funziona, i caloriferi neanche a pregare. Questo tipo di valvola funziona meccanicamente tramite il passaggio di acqua e attiva la caldaia quando si apre un rubinetto dell'acqua calda. Ne deriva che la sua assenza non attiva il bruciatore e, pertanto, blocca la partenza dell’impianto. 2021 Appunti di Emanuele Gori, Una vita passata tra impianti di riscaldamento e condizionamento, appassionato di tecnologia. È il caso di cambiare la candeletta d'accensione o … In linea generale, quando si verifica un blocco di sicurezza è molto probabile che vi siano dei problemi intercettati da una o più sonde che monitorano gli elementi più funzionali della caldaia. Cerco di spiegare la mia situazione. Se invece accendo il riscaldamento la caldaia parte normalmente e l'acqua calda arriva senza problemi. Oggi, dopo anni di onorato servizio, non parte più. La caldaia non parte anche quando la pressione dell’acqua è al di fuori dei parametri previsti dalla Casa produttrice (1,5 \ 2 Bar). © qualcuno ha idea del perche' quando apro l'acqua calda da qualunque rubinetto la pressione diminuisce, ma diminuisce parecchio, soprattutto lavandino del bagno, meno la doccia e il bidet, addirittura dal lavandino a volte neanche parte lo scaldabagno che sta fuori in balcone. Caldaia Vaillant e problemi con acqua calda. Lo scaldabagno a gas non parte quando apro il rubinetto dell'acqua calda. Il problema è che l'acqua calda ai sanitari funziona ma ai caloriferi no. Nello specifico accade che quando si accende la fiamma all’interno della caldaia e parte la combustione, la miscela di aria e gas combustibile potrebbe non essere regolata correttamente; di conseguenza può succedere che la fiamma parta in modo irregolare provocando un rumore di scoppio. Ci sono poi una lunga serie di elementi pregiudizievoli che potrebbero riguardare i tubi di scarico di vecchie e nuove caldaie. Le cause sono davvero molteplici e vanno sempre analizzate dal tecnico. L’effetto finale è ben noto: la caldaia non parte e non c’è nient’altro da fare che sostituire tale componente per poter ripristinare la sua funzionalità. La caldaia non parte anche quando il suo gruppo acqua è pesantemente intaccato dal calcare che occlude raccordi idraulici oppure lo scambiatore. In questo caso il malfunzionamento è segnalato dalla caldaia. Prima pensavo fosse colpa del miscelatore in cucina che magari, anche girato tutto dal lato fredda, filtra cmq acqua calda. Per fare un esempio, alle volte la caldaia non si accende per via di uno scompenso dei livelli di pressione dell’acqua, quando succede questo, sempre per evitare rischi o danneggiamenti, la caldaia si ferma in quanto non in grado di gestire i suddetti scompensi, generalmente su livelli superiori ai 2 bar. Ma ancora non dà segni di vita. Se in estate avete ridotto la temperatura dell’acqua sanitaria perché con la bella stagione non c’era necessità di acqua molto calda, adesso è cambiata la stagione e l’acqua ci sembra fredda. Rivolgiti ai nostri tecnici per un’assistenza Specializzata su Caldaie. Questo si presenta in genere nella fase d’avviamento, quindi in funzione riscaldamento o anche in funzione acqua calda sanitaria. Per risolvere il tutto non dovremmo fare altro che spegnere il riscaldamento tramite il termostato, e provare più colte ad aprire aprire l’acqua calda. malfunzionamento valvola pressostatica a tre vie: la maggior parte delle caldaie tradizionali montano questo tipo di valvola (per info: malfunzionamento flussostato: le recenti caldaie montano questo tipo di dispositivo per rilevare il passaggio dell’acqua all’apertura di un rubinetto in posizione acqua calda e tramite un microinterruttore posto a fianco dello stesso attiva l’accensione della caldaia in modalità acqua calda. La prima volta che ho provato a controllare la caldaia era andata in corto circuito. Se in estate avete ridotto la temperatura dell’acqua sanitaria perché con la bella stagione non c’era necessità di acqua molto calda, adesso è cambiata la stagione e l’acqua ci sembra fredda. Il tecnico effettuerà in particolar modo un’analisi dello stato di salute dello scambiatore, che è l’elemento in cui scorre l’acqua che viene gestita dalla caldaia, per poi essere smistata verso il riscaldamento (se la caldaia serve a riscaldare i termosifoni) oppure verso i sanitari. La caldaia mentre utilizzo l’acqua calda o quando funziona il riscaldamento emette un suono simile al sibilo di un aereo. Nelle caldaie domestiche l’acqua calda è prodotta istantaneamente nel momento in cui si apre un rubinetto o un miscelatore in posizione acqua calda percui se la caldaia non parte alla richiesta di acqua calda sanitaria le cause potrebbero essere le più disperate. Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post. La caldaia si accende e si spegne: blocco della caldaia. È il caso di cambiare la candeletta d'accensione o … Altra motivazione che potrebbe essere alla base di una caldaia che non parte è quella legata ai gas di scarico. La caldaia infatti per inviare acqua calda nella rete di distribuzione domestica deve lavorare con una pressione minima, diversa per ogni impianto di riscaldamento e solitamente indicata con una spia o una tacca di colore differente. Cerchiamo allora di comprendere perché la caldaia non si avvia, e quali sono i principali problemi che potrebbero essere legati a questo malfunzionamento. Quando la caldaia va in blocco, si generano una serie di problemi per i quali si attiva nella caldaia un sistema di sicurezza che blocca il tutto. Nei casi più diffusi, si lamenta l’udire di un rumore di tipo metallico.